Buona Pasquetta

romanticavany230189di Romantica Vany & Giuseppe Iannozzi

Quante le parole cattive
in bocca ai prepotenti;
e quanti comizi
a ogni ora del giorno
nei giorni di festa e no
per dir male di Dio sempre:
gliene frega niente a loro
che tu abbia fede o no,
per certuni l’importante
è che la bestemmia urlata
si faccia strada di casa
in casa.

Con che faccia
davvero non so,
ma assicurano
che la gente lavora,
che si dà un gran daffare;
e allora perché
non trionfa la Pace,
perché in ogni angolo
di questo mondo creato
sempre si leva la spada
sul capo del più debole?

Così urgente è il bisogno
che il Verbo sia dai Muti
presto chiamato,
e che la Casa degl’Infelici
rifulga di Luce
senza che maligne ombre
artiglino dell’anima le pareti.

La tua pietà e bontà,
buon Gesù risorto,
portala tu
a chi cuore non ha,
a chi sofferente,
a chi nel buio
dell’abbandono dispera.

Nel terso cielo
tra Messico e nuvole
scuotono le ali le colombe
sugl’ulivi dimenticati
– abbandonati –
annunciando Cristo risorto.

E in città e periferia
squillano le campane
perché finalmente sia
nel cuore di tutti noi
un po’ di quell’umanità
che fu di Gesù
la più grande sua virtù.

romanticavany230189b

Auguri!

romanticavany-buonapasqua

Auguri King!

Certe ricorrenze non si possono dimenticare,
oggi è il tuo compleanno!
Un sorriso, un abbraccio, un augurio
che in te resti sempre quella semplice e buona spensieratezza.
Questo giorno devi viverlo
lontano da ombre e lontano da quei piccoli dolori e pensieri
che ci fanno perdere il sorriso!
Auguri dunque, caro King,
che il Signore ti protegga
e ti indichi sempre la via migliore
lontana dai mali del mondo
per un vivere degno di una grande persona quale sei!
Buon Compleanno,
Vany

se fiorisce il narciso

romanticavany237819

L’aria di questi giorni
è come una farfalla
con fragili ali azzurre.
Campi e giardini
salutano la primavera
gli uccelli a costruire e cinguettare
La terra felice guarda il cielo
E canta.

I narcisi,
sul davanzale della finestra .
Illuminano e rallegrano la casa

Piove ed ancora piove,
è primavera o inverno?
Guardo sulla collina vicina.
La primavera è qui
se fiorisce il narciso.
Non bisogna disperare.

Primavera

di Romantica Vany & Giuseppe Iannozzi

Si leva il sole stamattina,
e si svegliano i fiori
agli strali d’oro
donando le lor corolle.
Nella bellezza mi perdo,
mentre inviolata
la creazione avanza
per nova stagione.
Nella continuità e pienezza
alla vista par nitido il totale,
manifestazione del Divino.

Nei colori dei fiori
serena annunciazione:
si risvegliano i sensi
e si dissolve l’abbandono;
neonate armonie sì,
ma verso il caos ancor si va.

Non si move foglia
verso l’altrove,
e noi illusi a trattenere
questo nostro amore
– frutto maturo
che in terra si spolpa;
dal suo ramo si stacca
e pur delle foglie
una a una si disfa;
e però sì sa che cadendo
domani di sé darà
l’uguale, più dolce e bello.

Si scolora e scioglie una nuvola,
cammina il gatto sui tetti,
e suoni in circolo
si schiudono sul far del mattino.

C’è un richiamo e una ragione,
l’accecante stupefacente luce
che con smisurata intensità
si diparte nel fruscio delle lenzuola
d’un’antica rima. Pure tu or lo sai,
stiamo per rinascere.

Agnelli

Ci sono degli agnelli di Primavera
ad amoreggiare nei campi verdi???
Mmm.. No, non ho visto nessuno!

AL MIO E A TUTTI I PAPÀ

 Ho colorato il vuoto
di cieli infiniti,

ho giocato
con scherzi di luce,

ho scelto il blu
tra i pastelli di cera,

ho camminato lungo argini
con certezze acquisite
grazie a te caro Papà
che mi ami
e mi hai sempre amato.
♥ 

Buona Festa
a tutti i papà del mondo!

Voglia di primavera

E’ voglia di primavera,
è pioggia che scende fiera
è acqua di Marzo,
è speranza di vita,
è strano, come piove forte
ora.. file e file di nuvole
grandi e scure
occhieggiano ostili.
I pensieri si susseguono rapidi
e volteggiano leggeri
come un giorno di scirocco.
Sono così distratta,
perdo tutto.
Erba incolta e ingorda
inghiotta i piccoli viottoli
del mio giardino.
Più in là, la geometria perfetta
del grano appena nato nella campagna.
Ad un tratto il sole si pone
a far felice il cielo
bagliori cristallini nelle pozzanghere
cinguettii di passerotti
ah, presto nascerà una nuova Primavera
illuminerà le cose
ed i boccioli dei biancospini
si apriranno.
Ho voglia di ubriacarmi
di aria e calore,
ho voglia di far piombare
i miei pensieri
in un sole
che squilla
la Primavera.

Plick….Plick….Plick….Plick

Gocce di pioggia.
Sono come lacrime, intrise di gioia e di tristezza, emozioni, sentimenti, azioni, che con la loro potenza e con la loro forza scavalcano un valico.
Questo è ciò che provo, è ciò che penso, quanto mi ritrovo a ripetere le stesse cose gli stessi avvenimenti del vivere, come una goccia di pioggia che cade seguita da un’altra. Come una storia che si ripete, come una nota suonata solo perché il tasto premuto dà quella sensazione tanto bella.
Plick. Un sorriso. Plick. Uno sguardo. Plick. Un mio pensiero.
Plick. Plick. Plick… Soffio di vento mi trascina l’ombrello.
Plick. Plick. Plick… gocce di pioggia.
Con un sorriso, mi accingo a sentire un’altra goccia. Plick.
E poi un’altra. Plick. Ed ancora.
Plick….Plick….Plick….Plick….Plick….
che bello andare a dormire.

8 Marzo

Donna del nostro tempo, donna che ha paura e non lo vuole far sapere.
Basta salire su un autobus, nel mezzo di un mattino piovoso, per vedere certi ceffi che ti scrutano, che ti annusano, che provano a strusciarsi e mentre li guardo leggo sui loro volti… mondi diversi, troppo diversi e mi domando forse sono banditi, forse sono loro che hanno fatto saltare il bancomat vicino a casa.
Una signora col bastone in piedi e nessuno le cede il posto… povera, un ragazzo dal capo rasato finge di manipolare il suo telefonino mentre la deruba, poi la ragazzina dalla pelle scura, i fianchi stretti nei jeans forse, sta pensando, un pensiero d’amore sotto i riccioli neri ed una mimosa in mano..
Sono cambiati i tempi ed anche le donne.
Una volta erano sempre così dolci, discrete e sottomesse, così schiave, ma erano anche piene di sogni, di fantasia di voglia di vivere di amare e di dare.
Ma poi le violenze subite, le troppe martiri dell’uomo padrone ed i troppi sacrifici  che ora in questo momento così eticamente e politicamente squallido anche se sorridono sono arrabbiate, timorose, ribelli. Si negano alle tentazioni ed alle provocazioni perché non è più il mondo che ci piace.
Vivere significa assaporare ogni momento, il punto è quale momento..

La vera forza dei popoli siamo noi donne. Noi donne amiamo i colori, amiamo la bellezza e siamo la bellezza. Sempre.
La nostra vita  è cominciata in una donna, partecipe di un  respiro, di un flusso di sangue, di un calore regalato dal corpo di una donna.

8 Marzo giornata internazionale della donna per ricordare le conquiste economiche, politiche e sociali delle donne, ma anche le discriminazioni e le violenze che subiscono ancora e in molte altre parti del mondo.

Ricordando le donne che ci hanno donato questo giorno. Alla loro memoria.

AUGURI SIGNORINE!!!
Un disegno semplice. Per dimostrare che con la nostra semplicità siamo tutto ^o^

Page 7 of 30« First...«56789»102030...Last »