l’ultimo giorno di Agosto

romanticavany312408Arriva in un momento l’ultimo giorno di Agosto, e la paura della nuova stagione che deve arrivare. Ho sentito al tavolo della colazione la più scintillante delle conversazioni: insistente, persistente, allettante e l’unica cosa che posso fare è rispondere. E così ho buttato il bikini in una borsa di paglia, il mio cappello a tesa larga ed una pila di nuovi libri sul sedile posteriore della mia auto. E presto, attraversando il ponte per l’isola il segnale del mio cellulare diventa sempre più debole finché alla fine sono deliziosamente irraggiungibile. Ho lasciato la prosa della vita lontano dietro di me. Mi concentro sulla poesia unica.

Le mie palpebre quasi chiuse ammettono solo una scheggia di  vista, due tonalità di blu, una linea righello-dritto, dove il mare incontra il cielo. Il suono dei venti al largo si mescola con l’incidere luminoso delle onde, una musica costante per la mia anima sonnolenta. Come i miei occhi finalmente stretti, i pensieri alla deriva della mia testa. Questi sono  giorni di poesia, quando la mia mente indugia sopra solo le parole più belle, contempla solo pittoreschi pensieri.
Questi sono i giorni progettati per rifornirmi di quello che mi serve per il resto dell’anno.
Sono le ore di beatitudine necessarie.

Tra vent’anni sarete più delusi dalle cose che non avete fatto che per quelle che avete fatto. Allora levate l’ancora, salpate dal porto sicuro. Catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite.
- Mark Twain -

10 Commenti riguardo “l’ultimo giorno di Agosto”

  1. Iannozzi Giuseppe settembre 1, 2013 at 10:38 #

    Finita la bella stagione
    Le belle ragazze in spiaggia,
    in rossore
    e in lontananza amate,
    tornano ora a vestire
    del vento la fredda pesantezza

    San bene loro
    che a ogn’ora che passa
    più corto si fa il dì;
    saran domani
    sotto la pioggia o la neve
    con gl’occhi lucidi
    davanti a vetrine colorate
    immaginando il volo
    e dell’estate un presto ritorno
    Allungando il passo sbarazzino
    lungo le strade di città,
    alle spalle si lasceranno
    dei maschi
    gli sguardi innamorati
    e senza speranza

    Già proiettate le ragazze
    in una regione di sole
    dove Apollo solamente
    per lor bellezza lodi in poesia,
    e col flauto musica lieta

    porcellino1.gif

    orsetto di Vany

  2. Iannozzi Giuseppe settembre 1, 2013 at 20:22 #

    noi-siamo-infinito.gif

    Dolce notte

    orsetto

  3. annamaria settembre 7, 2013 at 06:54 #

    Buongiorno, cara Vany, uno scritto molto bello con un sapore poetico. Bisogna cogliere l’attimo e non lasciarsi sfuggire le occasioni: i momenti belli restano nel cuore, la pigrizia è cattiva consigliera.
    Felice rientro e buon tutto.
    un bacione
    annamaria

  4. Iannozzi Giuseppe settembre 8, 2013 at 19:46 #


    The video cannot be shown at the moment. Please try again later.

    beppe

  5. pannacioccolata settembre 12, 2013 at 13:12 #

    Ehi dottoressa agnellino dove sei finita, é settembre , ti sei persa nel bosco a curare i funghetti?
    Un abbraccio caro

  6. Iannozzi Giuseppe settembre 14, 2013 at 20:10 #

    ♥ = \/\/\———————– . . .

    Dottoressa Agnellino, ho il cuore spezzato.

    dottoressa-agnellino.gif

    orsetto

  7. Pannacioccolata settembre 14, 2013 at 22:46 #

    Mannaggia Orsetto ti ci vuole un massaggio cardiaco, nell’attesa che torni Vany chiamo il 118….

  8. Iannozzi Giuseppe settembre 19, 2013 at 08:40 #

    Ma guarda chi c’è! ^_^
    Oramai ti avevo dato per dispersa.
    Non ho capito che intendi fare, se rimanere in rete o fuggire per sempre dalle nostre vite.
    Io mi auguro che tu rimanga con noi. Non siamo cattivi. L’orsetto è brutto, tanto brutto, ma è buono.

    Che fare?
    Avevi abbandonata la lettura a un certo punto de “La lebbra”.
    Adesso ha un editore e nel mese di ottobre, come hai visto, sarà un libro vero e proprio, in formato cartaceo e anche come ebook.

    Ho rivisto e riletto “La lebbra” almeno 20 volte.
    Ho fatto un lavoro non da poco, mettendo a posto lo stile e rendendo la forma e il contenuto ancora più belli.
    E’ un romanzo esplosivo à la Boris Vian. E poi l’immagine di copertina è un’Opera di Chatterly, che con grandissima gentilezza
    e disponibilità mi ha omaggiato del suo Lavoro.

    E’ un libro bello in ogni senso, anche dal punto di vista grafico: la copertina sembra una locandina di un film. Perfetta.

    Se lo vorrai leggere, e io spero di sì, saprai che fine hanno fatto Martino e Aidha, e quindi anche la loro storia d’amore.

    ♥ Buongiorno, Dottoressa Agnellino ♥

    orsetto

    la-lebbra_di-iannozzi-giuseppe_il-foglio-letterario.jpg

  9. Iannozzi Giuseppe settembre 19, 2013 at 08:45 #

    Avresti voglia di scrivere una 4 mani? ♥

    Vedi un po’. Io non ti sforzo.

    Scusa.

    orsetto

  10. annamaria settembre 22, 2013 at 18:13 #

    Ciao cara come va? Hai abbandonato il blog? Oppure sei impegnata in un bel progetto, spero che sia meraviglioso e che si realizzi.
    un bacio
    annamaria

Lascia un Commento:

Gravatar Image

XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Puoi aggiungere un'immagine al tuo commento cliccando qui.