Le insidie del caldo

rolling clouds

Una scatola piena di giornate estive è arrivata alla porta il ventunesimo di Giugno. Molto simile a Pandora, ho sollevato il pesante coperchio per dare un’occhiata all’interno. E soffiando con una folata arrabbiata é arrivata l’Estate calda, calore che frigge i fiori fragili e brucia le piante dall’orto. Rannicchiata nell’ombra fresca della casa, guardo la brezza evaporare nel terreno, evapora come la mia inquietudine. Quando c’è il caldo vuoi il fresco, quando c’è il fresco desideri il caldo.
Così come nella vita ti vuole l’infelicità per capire la felicità.

Ma poi mi chiedo, perché sono inquieta? Non mi manca nulla… se fossi troppo affrettata? Se potessi sbattere e chiudere il coperchio questa Estate finirebbe troppo presto? Potrebbero forse esserci alcuni piaceri nascosti negli angoli secchi, polverosi di quella scatola stagionale? Qualche colore e qualche risata, che aspettano solo di essere trovati?

Così ho portato indietro la scatola dentro la casa fresca e cautamente ho aperto… ed ho scoperto molte cose ancora per godere di questa calda stagione estiva. Così, a dispetto delle notizie e del meteo, ecco alcune delle mie cose preferite per questa Estate: leggere, passeggiare, prendere il sole, fare la turista con la bici; c’è un grande omaggio che il Signore mi ha dato: la vita, la salute, la voglia di vivere e una grande famiglia che io amo e sono ricambiata!

Per questo getto questa tristezza che da stamani mi assale :)

tumblr_m1eew3nY7s1rs7550o3_500

4 Commenti riguardo “Le insidie del caldo”

  1. pannacioccolata luglio 19, 2014 at 19:28 #

    La tristezza è una nostalgia, nostalgia di Lui, dell’Infinito , non devi dispiacerti di averla, è il segno più grande del tuo cuore …un abbraccio Vany

  2. Uriel luglio 21, 2014 at 08:14 #

    Un saluto, con l’augurio che tu possa vivere intensamente le tue cose preferite a onore dell’Estate e a compimento del tuo benessere.
    Uriel

  3. Iannozzi Giuseppe luglio 24, 2014 at 18:33 #

    Hai gettato alle spalle
    l’inquietudine
    Ne convengo,
    hai fatto bene il bene
    Hai però dimenticato
    di ridarmi indietro il ramo d’ulivo,
    la croce e la bellezza,
    così adesso rimango ramingo
    per il mondo cercando Buddha,
    l’eternità dorata
    e l’addio dell’arcobaleno

    ted_triste.gif

    fui il tuo orsetto :'(

  4. Iannozzi Giuseppe luglio 25, 2014 at 11:04 #

    Non ti cerco più
    tra i girasoli e la chiesa
    Cranio rasato
    e preghiera
    col sole o la pioggia
    imitando di Buddha
    la santità

    happy_buddha.jpg?w=640

    prrr….

    orsetto buddha

Lascia un Commento:

Gravatar Image

XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Puoi aggiungere un'immagine al tuo commento cliccando qui.