Dedicata a te

tumblr_lezbbd8GFz1qd6y7xo1_500

La primavera per me è più di una stagione, la sento scorrere sulla pelle, fino alla punta dei piedi, dei capelli, delle ciglia.
Una scossa elettrica che mi sveglia, mi agita, mi stravolge. Perfino gli altri notano questo mio cambiamento.
Sboccio in qualche modo anche io insieme alle rose,al gelsomino ai tigli..

E’ il profumo dei fiori che mi riempie le narici e il cuore, i cieli blu da cui mi lascio accecare pur di rimanere a guardali, la luce…Ah… ah… la luce che splendore.

Amo i colori, che cancellano il grigio degli ultimi mesi e lo spazzano via con cascate di petali rosa, lilla, bianchi, gialli. delicatamente.

Amo il sole che si prende il suo tempo nelle lunghe giornate e che accarezza le gambe e le braccia nude, con calore e dolcezza. Ho voglia di baci, baci con timidezza, baci con irruenza, baci con passione, una passione rossa come i petali dei papaveri, saporifera come i suoi pistilli come l’estasi che si prova quando il bacio è un bacio d’amore.

Mangio fragole, quelle prime grosse e dolci che mi parlano di te. Ho voglia di mare, di picnic improvvisati al parco come quella volta con te .

In me c’è poi l’ineluttabile bisogno di fare spazio. Di aprire le finestre all’anima e a questo soffio profumato e per liberarmi di tutto quello che appesantisce.

Archivio le amicizie amare, gli oggetti inutili, le parole e i gesti che mi hanno fatto male, quelle che non ho mai avuto il coraggio di pronunciare, archivio i fallimenti, le preoccupazioni, tutto ciò che irrita pelle e cuore, le brutte abitudini, gli orrendi ricordi crudeli.

Voglio spazio alle cose nuove, spazio alle persone che ho voglia di scoprire, ai nuovi progetti, ai fiori freschi alle ricette cotte in un giorno d’ amore, l’amore destinato a durare, voglio entusiasmo, nuove mete, nuovi traguardi e te dolce amor mio.

romanticavany098324

3 Commenti riguardo “Dedicata a te”

  1. pannacioccolata maggio 13, 2014 at 20:25 #

    Ciò che fa sbocciare la natura e fa sbocciare te come un fiore è che riaccade sempre una Presenza amata che ci riprende sempre e ci fa desiderare le cose belle e semplici e amabili .
    Un abbraccio agnellina di primavera!

  2. Iannozzi Giuseppe maggio 19, 2014 at 09:45 #

    La Mya RegYna di CuorY è tornata. ♥ ♥ ♥

    Ti fai sempre desiderare
    Per quanto io cerchi e cerchi
    tra alte montagne e profondi mari
    sempre a vuoto; sol m’imbatto
    in bianchi gigli, caprette belanti
    e pesci saggi ma vuoti di voce

    Appari e sei angelo d’allegria
    Riappari quando meno me lo aspetto
    e in pace si rimette il cuore in petto
    Come primavera inattesa
    i colori dipingi nell’alma mia,
    con pastelli e baci di colomba

    Dicono di non fidarsi d’una donna
    con la gonna, e forse han ragione;
    tu però sei bambina, sei regina
    e seppur di tanto in tanto maliziosa
    sangue porti al cuore
    perché sia la gioia a dominare
    i pesanti passi miei

    Sì leggero il tuo incedere
    In punta di piedi una carezza
    e il sorriso strappi
    da questo mio cuore orsino,
    Mia Regina

    http://iannozzigiuseppe.files.wordpress.com/2012/08/marie-antoinette.jpg[/img>

    orsetto di Vany

  3. Iannozzi Giuseppe maggio 19, 2014 at 10:01 #

    Non eri ancora nata quando ascoltavo questa canzone ed ero poco più d’un bambino, timido, così timido che non puoi davvero immaginare. Erano altri tempi, l’orizzonte d’ogni nuovo giorno si tingeva di speranza, e nel cuore tenevo vivi sogni di principesse da salvare e io cavaliere senza macchia e senza paura. Quand’ero un soldino di cacio o poco più era sempre la primavera a svegliarmi coi suoi colori. Per i prati correvo inseguendo ora un cagnolino ora un gattino, o mi lasciavo inseguire un po’ spaventato; e se una bambina mi s’avvicinava più rosso d’un papavero diventavo. Ci voleva davvero niente. Bastava una parola, la più semplice, perché arrossissi e dalla mia bocca arsa un balbettare inutile, o più spesso il silenzio. Vergognoso giocavo coi miei sogni e quando si facevano a portata di mano incassavo la testa nelle spalle.

    Con questo tuo post mi hai fatto ricordare di quand’ero un bimbetto di otto anni, Mya RegYna Vany. ♥ ♥ ♥

    Devo seguire il tuo esempio, aprire la finestra alla primavera come facevo da bambino e dimenticare chi mi ha lasciato, dimenticare i fallimenti e gli anni; dimenticare il grigio che negli anni si è accumulato.

    Grazie, Mya RegYna. ♥ ♥ ♥


    The video cannot be shown at the moment. Please try again later.

    E’ uno scherzo della mia mente
    Due volti che nuotano nella luce dello schermo
    Lei è così dolce e calda tra le mie braccia
    La sintonizzo con la scena
    Le mie mani riposano sulle sue spalle
    Mentre balliamo lontano per un po’
    Oh, ci muoviamo, cadiamo
    Camminiamo nel fuoco
    Verso l’ora del lupo in un sogno di mezzanotte
    Non c’è ragione per darsi fretta
    Dài semplicemente inizio a quella nuova storia
    Accendila, e a capofitto nell’amore
    A capofitto…

    Il suono della tua risata
    Sembra una melodia
    Verso luoghi un tempo proibiti
    Andremo così per un po’

    E’ lo spettacolo giusto
    Le nostre ombre riposano al chiaro di luna
    E’ così chiaro e luminoso nei tuoi occhi
    E’ il tocco dei tuoi sospiri
    Le mie labbra riposano sulla tua spalla
    Mentre ci muoviamo così dolcemente e lentamente
    Abbiamo bisogno dell’estasi, della gelosia,
    La commedia dell’amore
    Come un tempo quelle di Cary Grant e Kelly
    Mi dona tragedia e un po’ più d’armonia
    E immaginazione, mia cara
    E accendila,
    semplicemente dando inizio a quel satellite
    Accendila…

    Il suono della tua risata
    Sembra una melodia
    Verso luoghi un tempo proibiti
    Andremo così per un po’

Lascia un Commento:

Gravatar Image

XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Puoi aggiungere un'immagine al tuo commento cliccando qui.