Goodbye, Gennaio

A volte mi capita quando corro di guardare il cielo e scorgere stormi di uccellini. Sorrido. Forse in un’altra vita sono stata un passerotto, chi lo sa? Mi piace il loro cinguettio, mi fanno tenerezza, ammiro la loro libertà,  li vedo saltellare da un ramo all’altro, da un cornicione ad una finestra, li vedo quando vengono a mangiare le briciole che lascio sulla terrazza, in questi ultimi giorni freddissimi di gennaio la tradizione dice che sono i giorni della merla e se tali giorni sono freddi, la primavera sarà bella; se sono caldi, la primavera arriverà tardi.
Sarà vero? La felicità spesso ci raggiunge nei momenti più impensati, arriva come una famiglia di merli spinti dal freddo, dal gelo della neve nei nostri camini per riscaldarsi e se non li turbiamo ci fanno compagnia.


Buonanotte
zuKkerini!!

18 Commenti riguardo “Goodbye, Gennaio”

  1. Pannacioccolata gennaio 31, 2012 at 21:13 #

    Buonanotte anche a te piccola Vany

  2. Vito M. gennaio 31, 2012 at 22:07 #

    Particolari, aspetti dell’inverno, che denotano un animo sensibile.
    A volte sono quelle piccole cose che rischiano di passare inosservate, a donarci momenti di felicità.
    Ti auguro una serena notte, con amicizia, Vito

  3. alessandra bianchi febbraio 1, 2012 at 07:50 #

    Quanta poesia in te, cara Vany!

  4. happysummer febbraio 1, 2012 at 12:00 #

    Considerato il freddo che sta facendo, dovremmo avere una primavera spettacolare!

  5. happysummer febbraio 1, 2012 at 12:01 #

    Ps: Non parlo di quello che ascolto in tv, Vany, ma di casi di cui ho esperienza o conoscenza diretta, purtroppo!

  6. Iannozzi Giuseppe aka King Lear febbraio 1, 2012 at 13:47 #

    Moltissimo interessante, sì.
    E’ una polaroid degli anni Ottanta, che non so quanto tu abbia vissuto appieno, essendo che sei molto giovane. In ogni caso la musica degli anni Ottanta l’avrai sicuramente sentita, e se non l’hai sentita ti basta sentire Lady Gaga, luci, tante maschere, campionature a palla, e giù di questo passo: vale a dire, Lady Gaga non ha inventato niente, ha ripreso dagli anni Ottanta rubando anche a Madonna, che proprio in quegli anni era al Top, la Regina assoluta della pop music. Per questi, e tutti quei motivi che ho illustrato nella recensione e meglio ancora in quelli evidenziati nell’intervista, TENAX di Fabrizio Bianchini è un romanzo che ti puo’ anche servire per approfondire gli anni Ottanta, la musica che girava e che ancora gira: si parla o non si parla di revival degli anni 80? Eccome se sì.

    ♥ ♥ ♥ bacioni e lekkatine, PiKKolina ♥ ♥ ♥

    orsetto king

  7. Iannozzi Giuseppe aka King Lear febbraio 1, 2012 at 14:13 #

    Ti commento con le tue parole, traducendole in quella che potrebbe essere una poesia. ;-)

    Corro e il cielo carezzo
    scorgendo ombre d’uccelli in volo
    Sorrido
    La mia voce al lor cinguettio lego
    E immagino me in un’altra vita
    quand’ero passerotto piumato
    e la mia casa l’azzurro d’attorno

    La lor libertà ammiro,
    quel modo tutto loro
    di saltellar da un ramo all’altro,
    da un cornicione a una finestra
    per infine piombare
    sulla mia terrazza a beccare
    tenere briciole di pane

    Primavera sarà bella,
    ma freddi i giorni della merla

    Come famiglia di merli,
    che dal gelo spinti
    all’improvviso volano
    scanzando la neve
    sui nostri camini
    per un po’ di tepore
    tenendoci compagnia,
    così la prossima Felicità

    ♥ ♥ ♥ orsetto king

    i50hkz.jpg

  8. Giorgio febbraio 1, 2012 at 14:39 #

    Eri una dolce passerottina, sicuramente

  9. annamaria febbraio 1, 2012 at 20:56 #

    Poetici pensieri che riscaldano il cuore.
    Buon inizio di febbraio, cara Vany.
    Ti lascio un abbraccio e ti auguro la buonanotte, passerottina.
    annamaria

  10. Claudia febbraio 1, 2012 at 20:57 #

    Ciao Vany!❤
    Ti lascio la tisana per la buonanotte che fuori fa un freddo!
    Copriti bene zuccherina Baci

  11. Iannozzi Giuseppe aka King Lear febbraio 1, 2012 at 21:16 #


    The video cannot be shown at the moment. Please try again later.

    Dolce notte, Passerotto Vany

    orsetto King

    P.S.: Vediamo se sai la storia di questa struggentiSSima canzone. ;-)

  12. Iannozzi Giuseppe aka King Lear febbraio 2, 2012 at 17:04 #

    doraemon.jpg?w=259&h=300

    Dov’è che ti sei nascosta, mio dolce passerrottino? ❤ ❤ ❤
    Vieni da me, ti riscaldo io fra le mie braccia.

    orsetto king

  13. Iannozzi Giuseppe aka King Lear febbraio 2, 2012 at 17:27 #

    Ma quale poverino e poverino. E’ stato licenzianto in quanto incapace e perché faceva favoritismi: in pratica ci troviamo di fronte a quel tipo di lavoratore che non dovrebbe proprio esistere in una azienda, e che invece è la norma. Non ti lasciare impietosire. Guarda invece ai danni che esso ha prodotto all’azienda facendo del clientelismo e producendo lavori pessimi.

    ♥ ♥ ♥ bacioni e lekkatine, Passerotto mio ♥ ♥ ♥

    orsetto king


    The video cannot be shown at the moment. Please try again later.

    ti prego
    passerotto non andare via
    senza i tuoi capricci che faro’
    ogni cosa basta che sia tua
    con il cuore a pezzi cerchero’

    ma cosa S stato di quel tempo
    che sfidava il vento
    che faceva fremere
    gridare
    contro il cielo
    non lasciarmi solo no…
    non andar via
    non andar via

    senza te
    morirei
    senza te
    scoppierei
    senza te
    brucerei
    tutti i sogni miei
    solo senza di te
    che farei
    senza te
    senza te
    senza te

    sabato pian piano se ne va
    passerotto ma che senso ha

    non ti ricordi
    migravamo come due gabbiani
    ci amavamo
    e le tue mani
    da tenere, da scaldare
    passerotto no
    non andar via
    non andar via

    claudio baglioni

  14. Iannozzi Giuseppe aka King Lear febbraio 2, 2012 at 19:55 #

    E’ più che altro una pubblicità, nascosta molto male, per convincere gli utenti per rivolgersi a Rep. Sera su iPad. Non mi risulta che Merlo abbia fatto della beneficenza, ma sa di certo come pompare per incentivare gli accessi a Rep. Sera: e questo proprio non mi va giù.

    ‘Notte

    orsetto king

  15. wolfghost febbraio 2, 2012 at 21:36 #

    Ma pensa! Chissà che non sia vero? :-o Prova a leggere quest’altra leggenda… solo un poco più moderna… è simile, vero? ;-)
    http://it.wikipedia.org/wiki/Giorno_della_Marmotta

    La felicità arriva quando arriva :-) Pero’ è vero che forse ha qualche probabilità in più di farlo quando non ci incaponiamo su un obiettivo troppo particolare. Perché? Bé, perché forse cio’ in cui ci stiamo incaponendo non è la strada giusta per noi e, mentre siamo concentrati troppo su di essa, magari le occasioni buone ci stanno passando davanti inosservate…

  16. Pannacioccolata febbraio 2, 2012 at 22:14 #

    Buonanotte e sogni d’oro allora

  17. Stefano febbraio 2, 2012 at 22:20 #

    Pensieri stupendi.
    Ciao
    Stefano

  18. Domenica Luise febbraio 3, 2012 at 10:54 #

    Cara, ieri avevo scritto il commento per te, ma non lo vedo, non so cosa sia accaduto, spero che questo venga postato regolarmente. Hai un’anima delicata, nel commento al mio post hai scritto altre cose bellissime. Sono contenta di averti incontrata.

Lascia un Commento:

Gravatar Image

XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Puoi aggiungere un'immagine al tuo commento cliccando qui.