gentile uccellino

image

di Romantica Vany & Giuseppe Iannozzi

Se dovessi scegliere,
preferirei avere uccellini
anziché aeroplani.

Mattinate di festa
alternate a grigi meriggi;
sì è quando il verno
getta il suo quanto bianco
nel mondo d’attorno.
Ma è un tal piacere
tra gl’alberi di foglie spogli
d’improvviso scorgere
familiare figura rossa,
un timido Cardinale.
Sfidando il gelo,
come lampo piomba giù,
in una risata bambina si tuffa
e tosto si fa di fuoco
accendendo negl’occhi
di chi lo vede sacro calore.

Ama la nonna dalla finestra
spiar gli uccellini in giardino;
per questo il nonno, anni or sono,
le regalò il più magico
che gli fu fatto di trovare;
e fu così meno freddo il freddo.
Sparse poi teneri sementi,
una serpentina dal giardino
fin sulla bocca della strada,
vennero così altri uccellini
a tener compagnia alla vecchiaia
e alla giovinezza di noialtri.

E’ oggi pieno di gemme
il mio giardino nell’inverno:
cardinali rubino, scriccioli opale
et anco corvi onice.

Felicità s’accorda allo spirto
quando colla natura
entro in armonioso contatto.

Dicono che in questa stagione
che la nascita di Gesù annuncia,
un instancabile uccellino canti
riempiendo la notte di note nòve.

Di tanto in tanto luna e stelle
in cielo brillano alte per indicare
ai Re Magi la strada per la grotta.

Fate belle o streghe immaginate,
no, non possono competere davvero
col fascino ch’è il cielo alto lassù,
col gentile uccellino canterino
che i cuori di noi tutti riempie
l’Epifania annunciando col canto.

image (2)

15 Commenti riguardo “gentile uccellino”

  1. Iannozzi Giuseppe gennaio 5, 2014 at 19:54 #

    Sei tu il mio gentile uccellino.

    neve.gif?w=500&h=200

    Buona Epifanina, Mio Gentile Uccellino Vany ♥ ♥ ♥

    orsetto di VaNY

  2. pannacioccolata gennaio 5, 2014 at 20:52 #

    Il canto degli uccellini a far festa al nostro Signore, bellissimi versi, auguri di Buona Epifania Vany e Orsetto !

    • Iannozzi Giuseppe gennaio 6, 2014 at 09:58 #

      Grazie, Pannacioccolata.

      Buona Epifania anche a te, con tanti canti di Gentili uccellini.

      orsetto

  3. Iannozzi Giuseppe gennaio 6, 2014 at 09:55 #

    E’ una poesia, non volevo tirare in ballo un tema sì profondo come la Fede. Credo che ognuno ha il diritto di credere nel Dio che maggiormente accontenta le sue esigenze spirituali. In questo non ci trovo alcunché di male.

    Tu vuoi credere che a salvarci è il Signore. Va bene. E’ bello così. L’importante è il messaggio d’amore e credo che Papa Francesco stia facendo del suo meglio per riportare la Chiesa a un livello di umanità e carità per tutti, così come voleva Gesù.

    papa-francesco.jpg

    A me il carbone dolce? AH AH AH Va bene, carbone dolce per King. E tante tante coccole e dolcetti buoni e teneri per te, che sei Gentile Uccellino del Paradiso. ♥ ♥ ♥

    orsetto di VaNY

  4. Iannozzi Giuseppe gennaio 7, 2014 at 16:31 #

    Agnellino, tu mi tradisci alla grande. :-D
    Che ci fai sulle spalle di Papa Francesco? ♥ ♥ ♥

    papa-francesco-e-lagnellino.jpg?w=576&h=466

    orsetto di VaNY

  5. Iannozzi Giuseppe gennaio 8, 2014 at 18:29 #

    Proprio perché Pastore umile, Papa Francesco si rivolte a credenti e non credenti. In questi 9 mesi in carica ha aperto al mondo laico come nessun altro suo predecessore anteponendo l’uomo, la sacralità della vita umana alle logiche della Chiesa. E’ questo un cambiamento che è per la prima volta nella Storia.
    Un papa che è un padre per tutti, per credenti e non.

    Bacioni, Agnellina Vany ♥ ♥ ♥

    orsetto

  6. katherine gennaio 8, 2014 at 22:34 #

    Sono proprio belli e festosi gli uccellini! Ma quel gattone è meglio che stia in casa a mangiare crocchette. E’ troppo pericoloso per loro! :)

  7. Iannozzi Giuseppe gennaio 10, 2014 at 09:08 #

    Non te ne è piaciuta nemmeno una. Ebbe’, e così sia. :-)
    Potrei mai arrabbiarmi con te, Agnellina Vany? AH AH AH
    Impossibile.

    Mi riscaldi tu, Agnellina Vany? Qui fa tanto freddo e gli orsi hanno bisogno di essere riscaldati, ma non sul fuoco per fargli la pelliccia. :-D Riscaldati con tenerezza, mi raccomando. ♥ ♥ ♥

    agnellina-vany.png

    Bacetti e leKKatine, Agnellina paSSapaSSapaSSa

    orsetto di VaNY

  8. Iannozzi Giuseppe gennaio 10, 2014 at 19:28 #

    Ma allora, perlomeno qualche anno fa, ero bellino e carino. ^_^

    Tanti baciottoli piSSicotti e leKKatine, mya RegYna VanY ♥ ♥ ♥

    orsetto di VaNY

    tilovvo_cucciolotta_vany.gif

  9. Iannozzi Giuseppe gennaio 13, 2014 at 12:26 #

    La malattia è orribile e lo è di più quando si sa che non c’è possibilità alcuna di guarire, come nel racconto che hai letto.
    Prima o poi tocca a tutti di morire. Noi si spera sempre il più tardi possibile. Eppure, meglio di me, ben saprai che la morte, soprattutto tra i giovani colpiti da un male incurabile, è un dato allarmante, che non lascia speranze, difatti le cellule cancerogene non si arrestano con facilità in un organismo giovane, mentre è più facile stabilizzarle in un soggetto di una certa età.
    Puoi morire per un incidente. Nessuno puo’ prevedere gli incidenti, altrimenti saremmo il Padreterno.
    In ogni caso, la disperazione di fronte alla certezza che devi morire giovane credo sia qualche cosa di spaventoso. E’ come se ti avessero dato una data di scadenza. :-(

    Guardiamo all’oggi, certo che sì, e viviamolo interamente, perché non siano i rimpianti a venirci incontro quando sarà la nostra ora.
    Sono migliaia di anni che l’uomo è sulla terra e la sua paura più grande è appunto quella rappresentata dalla morte: nessun uomo è immortale, nessuno l’ha mai sconfitta per quel che ne sappiamo, se ne deduce che tutti gli uomini sono mortali. L’ignoto è quel che ci aspetta. E questo ignoto potrebbe ben essere un nulla bell’e finito: come quando si fulmina una lampadina. La prendi e la butti via, perché inservibile. Quella lampadina non tornerà più a brillare né sarà riutilizzabile per qualche altra cosa. Semplicemente è inutile, non è nemmeno riciclabile.

    Sei giovanissima e in buona salute, non hai vizi, per cui non hai granché da temere. Il mondo ti appartiene. Lo devi ancora tutto scoprire. Anche se bevi un po’ di camomilla non potrà farti certo del male. ;-) Al massimo ti farai una saporita dormita. ;-)

    Buondì, Agnellina Vany spaventata. :-D

    BacioniSSimi e leKKatine ♥ ♥ ♥

    orsetto di VaNY

  10. iannozzi Giuseppe gennaio 13, 2014 at 20:18 #

    Fai gli auguri a Cinzia. È il suo compleanno.

    Bacini

    Orsetto

  11. Iannozzi Giuseppe gennaio 14, 2014 at 17:30 #

    La perizia condotta esclude in maniera categorica che la Millacci sia stata picchiata da Massimo Di Cataldo, ed esclude in maniera categorica che la Signora sia stata vittima di un aborto procurato.
    La signora Millacci, nel luglio scorso, postò su Facebook alcune foto, per la verità di bassa qualità, perlopiù sgranate, dove diceva che il suo volto tumefatto era il risultato delle violenze subite. Ahinoi, le foto erano di bassa qualità ma nessuno o quasi se ne è preoccupato: il povero Di Cataldo è stato subito investito dalla macchina del fango, gli si è detto di tutto e di più, arrivando al punto di chiamarlo “mostro”. Non è difficile con Photoshop manipolare delle foto, oramai chiunque smanetti un po’ con Photoshop sa come adulterare la realtà.

    Il fatto è grave, grave non solo per il cantautore che è stato massacrato dalla stampa e ingiustamente. E’ grave per gli uomini in generale che oggi rischiano un linciaggio mediatico anche quando sono innocenti. Perché la Signora Millacci abbia fatto quel che ha fatto, non ci è dato di sapere. Probabile che si volesse vendicare di Massimo, perché la loro storia era finita. Una vendetta crudele che non sta né in cielo né in terra.

    Tante donne sono vittime di abusi da parte dei loro compagni, ma questo non significa affatto che gli uomini sono tutti dei mostri. Va da sé che il comportamento della Signora Millacci non è giustificabile, nemmeno se si ha il dono della santità. Avrebbe potuto rovinare la vita di Massimo per sempre e in maniera sì tanto infangante che non si sarebbe potuto più risollevare. Ora io spero che i giornali portino la smentita, la verità sul caso, perché quando la Signora Millacci ha gridato d’esser stata picchiata i giornali ci sono andati a nozze a gettar fango su Massimo Di Cataldo. Ora i giornali riparino e dicano la verità, quella che emerge dalla perizia e che scagiona in maniera totale e inequivocabile Massimo Di Cataldo. Io è questo che mi auguro, perché non è pensabile che si possa togliere così facilmente la dignità a un uomo.

    E come ben dici, cara Vany, il comportamento della Signora Millacci fa del male a quelle donne che le violenze le subiscono sul serio.

    Bisogna stare molto attenti, soprattutto in questa nostra società che è sempre meno umana e votata al dio danaro, alla vendetta, all’assurdità spacciata per realtà.

    Che bello il baciottone. Ed allora tanti baciottoni a Te, Mya RegYna Vany ♥ ♥ ♥

    orsetto di VaNY


    The video cannot be shown at the moment. Please try again later.

  12. Iannozzi Giuseppe gennaio 17, 2014 at 13:27 #

    D’accordo, nessun racconto ti è piaciuto. Puo’ accadere, soprattutto con una bimba come te. ^_^

    Ora però guarda nella tua cassettina della posta: c’è qualcosa per te che aspettavi con tanta impazienza. Spero di non aver fatto troppo tardi. ;-)

    calicanto.jpg

    Me la dai una leKKatina? Re Inverno sente tanto tanto freddo ed ha bisogno d’una calda leKKatina vanYtosa. ♥ ♥ ♥

    orsetto polare di VaNY

  13. Iannozzi Giuseppe gennaio 17, 2014 at 19:59 #

    Bello, bello il calicanto
    Ti somiglia, caldo e giallo
    anche se è Re Inverno
    che l’ha generato

    Guardalo bene,
    ti somiglia
    Ha la tua freschezza
    Non perde mai
    un petalo, neanche
    per sbaglio

    In una culla
    di fiori gialli
    sei nata ieri,
    e subito hai sorriso
    perché il tuo sorriso
    fosse un po’
    anche il mio

    jubr7k.jpg

    ♥ ♥ ♥

    LEKKATINIssIME, MYA REGINA PRIMAVERA

    orsetto di VaNY

Trackbacks/Pingbacks:

  1. Gentile uccellino. Poesia per l’Epifania – di Romantica Vany e Iannozzi Giuseppe | Iannozzi Giuseppe in arte "Beppe Iannozzi" - gennaio 5, 2014

    […] la poesia per l’Epifania Gentile uccellino sul romantico blog di […]

Lascia un Commento:

Gravatar Image

XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Puoi aggiungere un'immagine al tuo commento cliccando qui.