Archive - Dedicata RSS Feed

la dolcezza

tumblr_n1zacbbDTh1r2wrwho1_500

Quando ero piccola desideravo diventare grande. In realtà grandi lo siamo solo da piccoli, per la vastità del  tempo e dello spazio in cui siamo immersi, per la potenza delle sensazioni (fame, sete, dolce, salato, calore, carezze, odori, voci). Tanto è vero che poi, da grandi, ci si affanna, spesso in modo costoso e goffo, a ricreare le condizioni per provare, ogni tanto, la stessa pienezza di sensazioni.

Amare, desiderare, ridere, correre, dormire, giocare,
sognare innocentemente senza pretese questo è il mio pensiero di oggi;
la dolcezza non è un lusso, è un bene essenziale
ho bisogno di caramelle.. ho bisogno di te

Dedicata a te

tumblr_lezbbd8GFz1qd6y7xo1_500

La primavera per me è più di una stagione, la sento scorrere sulla pelle, fino alla punta dei piedi, dei capelli, delle ciglia.
Una scossa elettrica che mi sveglia, mi agita, mi stravolge. Perfino gli altri notano questo mio cambiamento.
Sboccio in qualche modo anche io insieme alle rose,al gelsomino ai tigli..

E’ il profumo dei fiori che mi riempie le narici e il cuore, i cieli blu da cui mi lascio accecare pur di rimanere a guardali, la luce…Ah… ah… la luce che splendore.

Amo i colori, che cancellano il grigio degli ultimi mesi e lo spazzano via con cascate di petali rosa, lilla, bianchi, gialli. delicatamente.

Amo il sole che si prende il suo tempo nelle lunghe giornate e che accarezza le gambe e le braccia nude, con calore e dolcezza. Ho voglia di baci, baci con timidezza, baci con irruenza, baci con passione, una passione rossa come i petali dei papaveri, saporifera come i suoi pistilli come l’estasi che si prova quando il bacio è un bacio d’amore.

Mangio fragole, quelle prime grosse e dolci che mi parlano di te. Ho voglia di mare, di picnic improvvisati al parco come quella volta con te .

In me c’è poi l’ineluttabile bisogno di fare spazio. Di aprire le finestre all’anima e a questo soffio profumato e per liberarmi di tutto quello che appesantisce.

Archivio le amicizie amare, gli oggetti inutili, le parole e i gesti che mi hanno fatto male, quelle che non ho mai avuto il coraggio di pronunciare, archivio i fallimenti, le preoccupazioni, tutto ciò che irrita pelle e cuore, le brutte abitudini, gli orrendi ricordi crudeli.

Voglio spazio alle cose nuove, spazio alle persone che ho voglia di scoprire, ai nuovi progetti, ai fiori freschi alle ricette cotte in un giorno d’ amore, l’amore destinato a durare, voglio entusiasmo, nuove mete, nuovi traguardi e te dolce amor mio.

romanticavany098324

rotolando lungo

romanticavany281379

di Romantica Vany & Giuseppe Iannozzi

Occhi sgranati,
ti chiedi come mai
perché proprio a te;
a capo cerchi di venirne
almeno un po’.

Be’, ragazzino,
ti dirò che tuo padre
ha vissuto un po’ così e così;
non ne so molto di più,
ma ci proverò a insegnarti
il perché e il percome,
il modo in cui gira il mondo
che ho conosciuto;
sappi che la vita
per quanto strana sia
sempre è un viaggio
che ti fa camminare
in diverse direzioni.
E talvolta sì, ci s’incammina
da soli passo dopo passo.

Questa piccola grande vita
ti può andare al massimo,
certo che sì, non escludere però
che non possa essere difficile anche;
e qualche volta potrà forse dirti male;
divertente è questa nostra vita
che sol può venire rotolando lungo.

Ragazzino, vivi.
Non lasciarti andare proprio ora
che sei all’inizio della corsa;
dal male impara
che può venire il bene
ma sempre rotolando lungo.

Ragazzino, ragazzino mio bello,
dico a te, ridi oggi e ridi ancora
dei momenti divertenti
e nel cuore serbali vivi.
Le ragioni in lungo e in largo cerca
per portare amore a chi non ce l’ha,
perché davvero altro non si può fare.

Be’, ragazzino,
questo è quel che io so,
non è molto ma è.
Continua,
continua a rotolare lungo.

- dedicata al mio furbo nipotino =) -

La Mia Anima


Il vuoto che sento,
non è niente in confronto
al tuo dolore
lo so,
ognuno di noi
ha una speranza
per cui vivere

Un Bel Giorno

Chi oggi per strada
dal lattaio e in chiesa m’ha veduta
ben sa che di fronte a simili cose
sicura mi porto avanti
e nulla vedo.

Sì, sono una bella mora, e allora?
Cappricciosetta certo, al pari d’una stella
ma proprio per questo
del Firmamento mi sento la più Bella.

Ai giovanastri come te
che montano sù un gran baccano,
se ancor non lo sai,
io me ne faccio un baffo.

E se un bel giorno
un’ombra di nostalgia di me ti colpirà
increspa pure le labbra e sorridi duro,
perché di me sempre
e per sempre la voglia ti resterà.