Archive - 4 Mani RSS Feed

Fiume di schiuma

  di Iannozzi Giuseppe

Se li guardi bene in faccia
ridono un po’ meno adesso
adesso che son prosciugate le loro tasche
adesso che in bocca tengono il morso
e non si possono dire né uomini né asini
forse solo creature da bestiario
immondo frutto dell’incoscienza umana

se li prendi uno a uno
davanti alla ghigliottina piangono tutti allo stesso modo
senza ritegno gli atei invocano Dio
e quelli ch’erano ferventi credenti sputano
selvaggi e bizzarri
come castrati senza nemmeno il dono
d’una bella voce

se li guardi bene
osceni parrucconi con il pacco gonfio e gl’occhi di veleno enfi
si grattano a salve a ogni passaggio d’un’anima zingara
ma in canna prediche e sermoni da sparare alla cieca
nel mucchio della domenica a maggior gloria dell’altare
del vino e del pane spezzato
nel nome d’un loro personale mafioso signore

se ne prendi uno
per portare l’esempio
capisci all’istante che son poi tutti uguali
brigatisti o assassini, esibizionisti maniaci poco critici
il comico ruba dalla bocca dei compagni carie capsule e dentiere
l’anchorman strappa con le pinze le notizie di grido
dalle tombe a cielo aperto pisciando acqua santa
e lacrime da copione in mondovisione
i sociologi invece fanno a botte per la prima serata in poltrona
perché quel che conta è apparire con il culo ben piantato a destra

tutti hanno una rotella fuori posto
tutti cercano un buco
un casino
una figa
l’eroina in vena
tutti hanno il loro porco interesse
a spezzarti la schiena
a gambizzarti
a farti la scena di chi è più uomo e chi più caporale

presi uno a uno non fanno poi un male cane
insieme però tutto diventa un casino totale
una sinistra sceneggiata di quotidiani in edicola
allineati uguali uguali da far paura all’idea di Kane

Il Maglione – PART II



…continua

Più che un ragazzone
sei tu un orso bell’e buono.
Mannaggia a me, a quando
mi son imbarcata con te!

M’intenerisco però
scoprendoti bambino:
s’inumidiscono gl’occhi
sulle fotografie di te a gattoni…
non sei cambiato poi molto,
sei solo diventato più grosso
ma ingenuo e giocherellone
come allora. Ed ancora
m’intenerisco immaginandoti
bambino con la manina
in quella della tua mamma
mentre insieme andate in Chiesa
a pregare il buon Gesù.

A pensarci bene forse ieri
eri migliore o forse no.
Sempre è che ti sbafi i bignè
e non ne lasci uno per me!

dei tigli il profumo

In questi giorni d’estate
esplode nell’aria
dei tigli il profumo.

Sui tacchi alti ancheggio
e gonna stretta ai fianchi,
vacillano però
un po’ le mie gambe
da un desiderio di complicità
infiammate
per carezze di velluto
fra santità e peccato.

Il sole ha già
stregato il mio volto,
in fiamme
denudata
dalla fronte in giù.

Cadranno i fiori poi
uno a uno
vorticando
nel silenzio dei prati,
mille petali
di luce bagnati
accompagnati
dalla danza delle lucciole
nel folto del verde
nascoste
per il nostro amore sì silente.

di romanticavany & giuseppeiannozzi

un’altra festa di stelle

Non poter essere
degli dèi nessuno
dei tre eppur in Te
trovare il sole
la luce che inebria,
che fa la gioia
in questo giorno
altrimenti vuoto
Ma così presto
la notte e un'altra
festa di stelle
tanto belle tanto sole

di Giuseppe Iannozzi

il filo del coltello

Anche se lecchi
con attenti occhi
il filo del coltello
cercando d’intuire
quali parole verranno
dalla mia mano
non pensare
che sarà facile
spaccar in due
il capello, trovare
il pelo nell’uovo,
dirmi vecchio
pria che sia io
a lasciar cadere
la penna
come assassino
senza più preda
da amare
da uccidere
perché indifesa
e per questo colpevole
del copione
che recito parola
per parola
senza mai cadere
in quelle trappole
ch’io stesso ho
disseminato
in lungo e in largo
nel cuore del bosco
che m’appartiene

di Giuseppe Iannozzi

mai e poi mai

romanticavany231879Voi che qui vi appostate
simili ad avvoltoi con la bava alla bocca
forse non l'avete capito ancora
che io e Vany stiamo insieme
Mai ci lasceremo, mai e poi mai

Perfetta coppia a ogni minuto secondo
i baci ci scambiamo senza pudore
in mezzo alla folla o in un ritaglio d'ascensore
E carezze a profusione
che non starò nei dettagli a focalizzare
Già troppa è la gelosia che vi consuma
e che i petti vi stritola per un presto collasso

Mio Dio sì, certo che sì… Bestie senz’anima
non siamo; certo che sì, con sincrono respiro
ci accorgiamo di quanto son tristi gl'infelici,
però subito scoppiamo in una risata
che il core ci scalda e l'alma ci colma
di nuove vergogne tutte da provare
lontano da occhi indiscreti trafficanti
di menzogne

Vi faccia dunque cattivo il sangue
questa confessione ora che la verità
tutta conoscete

di Giuseppe Iannozzi

ogni favola è un gioco

romanticavany23789123Che strano giorno!
Si muovono le nuvole,
vorrei toccarle,
senza fare rumore

Mi è mancata la voce, oggi,
avrei voluto urlarti
con la forza di un tornado
quanto t'amo!

Invece,
con un filo di voce,
t'ho detto
ciao.

Così.
Tra nuvola e nuvola,
ho imparato che
ogni favola è un gioco
e che se non te la racconto
tu non la potrai mai sapere.

haiku

romanticavany238973213Splendido oro
nella brezza estiva
oscilla quieto

♥ Buon Natale e Buone Feste a Tutti! ♥

al pari di Nettuno


Al mare ti ho conosciuto,
tra la spuma delle onde
spumeggianti e altissime
ti esaltavi per un pesce
a mani nude pescato.

Tra i cavalloni ti movevi,
forte e sicuro al pari di Nettuno
faraglioni e scogli non temevi.

Veloci capriole e colpi di reni,
da questa immagine inebriata
ti spiavo io dal bagnasciuga.

Con le gote infocate seguendo
con gl’occhi il movimento
dei tuoi fianchi infine portati
sulla sabbia infocata
della spiaggia invano ho cercato
di farmi piccola piccola, un po’
vergognosa per averti desiderato.

Ma presto un mai provato
languore m’avvolse
e l’alma mia fu sottomessa;
ancor dir non so se il sole fu
a portar nel cor mio vano turbamento
o se di te cotta di brutto sol ploravo
perché il silenzio d’attorno venisse
per sempre rotto dalla voce tua.

Buone Feste
da
Romantica Vany & King Lear
 

Page 2 of 9«12345»...Last »